Gnatologia

Gnatologia

gnatologia paradontologia

La gnatologia è la branca dell’odontoiatria specializzata nello studio e cura di tutti gli aspetti anatomico-funzionali legati all’apparato masticatorio.

Esiste una stretta relazione tra il corretto contatto tra le due arcate dentali, i muscoli mandibolari e le ossa cranio-mandibolari: la gnatologia si occupa proprio di studiare e ripristinare il corretto equilibrio tra questi distretti risolvendo la sintomatologia che ne deriva.

 

L’obiettivo comune della gnatologia è l’individuazione del corretto rapporto cranio-mandibolare, il suo mantenimento e il suo ripristino.
Ci si rivolge allo Gnatologo in presenza di difficoltà all’apertura e chiusura della bocca (disturbi delle articolazioni temporo-mandibolari) o addirittura quando la mandibola è totalmente bloccata; di dolori al viso al collo sotto la mandibola e alla nuca anch’essi in funzione di una malocclusione; in presenza di cafalee da malocclusione non diversamente spiegabili; in presenza di bruxismo notturno e diurno.

 

Vi sono poi i sintomi posturali alla schiena che possono irradiarsi alle gambe che comunque vanno valutati dallo gnatologo. A causare questi sintomi (disfunzione cranio-mandibolare) sono spesso procedure odontoiatriche eseguite senza attenzione ai muscoli e alle articolazioni: semplici otturazioni, protesi fisse o mobili, ortodonzia (spostamento dei denti) fissa o mobile.

Share by: